tutto è utile ma niente è indispensabile

Sembra tutto così facile, vivendo tutto da fuori… anche la vita della stessa persona viene sottovalutata, siamo tutti bravi a giudicare o a dare sentenze che nessuno ci ha chiesto.

Quando passi ad essere una che lo vive in prima persona è tutto diverso, soprattutto quando vivi un problema così grande, come un problema al cuore… tutto e tutti passano in secondo piano, capisci che forse hai dato peso a cose che alla fine dei ”giochi” sono inutili.

Ho capito ma soprattutto devo imparare a lasciare da parte le cose inutili della vita, lasciar andare le persone che non vogliono stare con noi, a volte può far male ma meglio un po’ di ”dolore” che persone inutili che ti rallentano.

toffee

Annunci

l’invisibilità è negli occhio di chi guarda

L’hanno sempre penato che loro fossero qualcosa di diverso, qualcosa che tutti avrebbero invidiato, ma…è sempre stato tutto più semplice reprimere tutto, quando il NOI si faceva più forte invece di avvicinarsi si allontanavano, un po’ per auto difesa e un po’ per paura di soffrire…nessuno dei due però sa che più si fanno così più si fanno del male.

Lo fanno un po’ per paura…paura di non provare gli stessi sentimenti, ma solo loro due non si accorgevano di quanto il loro amore era visibile e forte a gli occhi degli altri ma invisibile a gli occhi loro…

toffee

Io & Te

È così strano…quando siamo io e te e come se il mondo fuori sparisse ci siamo solo noi, i nostri occhi e le nostre anime che si intrecciano…

Ora, ora siamo distanti ed è come se ci fosse una sorta di velo tra di noi che man mano passano i giorni si inspessisce e ci allontana sempre più…

Ma i nostri cuori saranno sempre legati da un filo indissolubile…

Toffee

ti trovo ovunque

stamattina ero noiosamente in attesa della solita visita all’ospedale e non ho potuto non notare quella scena, mi ha fatto tornare indietro di 9 anni… il fratello maggiore nella stessa sala d’attesa, accanto la sorellina minore ma non con troppi anni di differenza, quello che mi ha fatto sorridere e anche invidiarli un po’ a vederli così sorridenti e molto legati che nonostante erano costretti in un ospedale ad attendere erano felici; era così dolce vedere la sorella che adulava il fratello così tanto… non si sono lasciati un attimo la mano e dove c’era lui c’era lei… mi sembrò di tornare indietro quando nonostante ci fu vietato (dai medici) di stare vicini io ero lo stesso sempre ”l’ombra” di  mio fratello.

In quell’occasione mi sono resa conto che tante persona non sanno cos’hanno accanto finché non l’hanno perso, io ora pagherei per tornare indietro a quei giorni ed alcune persone neanche si parlano con i propri fratelli.

Vedere  loro sembrò come un ”messaggio”  del tipo…

io ci sono nonostante tutto...sono a fianco a te a tenerti ancora la mano…  

 

toffee

odio gli addii

E’ così strano che ormai è passato quasi un anno, un anno senza sentirci, condividere la nostra vita insieme eppure avevamo progetti, progetti ben precisi ma è bastato un niente per cambiare tutto, la gente a cui racconti che stai male dicono tutti la stessa cosa

Hai detto addio a persone più importanti e soprattutto persone con cui hai condiviso cose molto più importanti perché stare male per una persona che fondamentalmente ti ha solo usato!!??

E’ parecchio difficile spiegare alla gente cosa si prova a dire addio ad una persona, che siamo morta o no dire addio e sempre e comunque difficile alla fin fine con quella persona ci hai diviso gioie e dolori e probabilmente anche superato ostacoli e non è semplice lasciarla andare, chiunque essa sia, amica, fidanzata o semplicemente un animale domestico.

Non è mai facile dire addio io ho già detto abbastanza addii nella mia vita e non ne ho più voglia di continuare a cambiare vita e abitudini perché qualcuno si è  stufato di me o della mia vita.

toffee

 

cross

E’ difficile cambiare pagina e andare avanti, fa male soprattutto quando sei una persona che fa fatica a dire addio al passato. Ma sarebbe tutto più semplice pensare solo alla tua felicità e non per forza tutto quello che ci circonda, perché prima di trovare la propria strada bisogna imbattersi in strade sbagliate.

 

 

Non per forza tutto deve avere un senso

tutti quando siamo piccoli non vediamo l’ora di crescere ma poi quando si è grandi quanto si vorrebbe tornare indietro nel tempo…io non sono mai stata una di quelle bambine che pensavano a giocare con le barbie, bambole o con le amichette della scuola ma io sono sempre stata diversa dalle altre bambine ho sempre avuto un solo ed unico obbiettivo nella mia vita, arrivare da qualche parte con la danza e da quando ho 4 anni che ho solo quel obbiettivo nella vita, la danza è sempre stata la mia unica e sola forma di comunicazione, non sono mai stata una ragazzina istintiva prima dovevo sempre ragionare mille volte sulle cose che facevo, infatti il più delle volte sono stata fregata per la troppa ingenuità, però ci ha pensato il destino a sconvolgermi la vita…

ci vuole poco a creare delle sicurezze ma meno di un secondo di farle crollare tutte quante, io per 9 anni ho vissuto la mia vita come se fossi in un corpo ormai  privo di provare sentimenti, dopo che il destino mi aveva portato via l’unica ragione per cui valesse davvero la pensa di sorridere e andare avanti…dicono che per una bambina il primo principe azzurro è il proprio papà , per me no, non è mai stato così sono sempre stata la strana, la diversa infatti per me il mio principe azzurro è sempre stato mio fratello maggiore, e da quanto lui ci ha lasciato la vita ha iniziato ad avere un po’ meno senso, come se vivere non fosse poi così importate, ma vai avanti per portare avanti, lui e cos’era lui anche se per te e comunque onnipresente nella tua vita, allora è da li che ho capito che nella vita non per forza tutto deve avere un senso e bisogna viversi il momento senza preoccuparsi di quello che accadrà.